Eremo di San Bartolomeo

escursione adatta a tutti

Roccamorice (PE) – Parco Nazionale della Majella – Abruzzo

GUARDA LE DATE IN BASSO

Eremo di San Bartolomeo in Legio

Sui sentieri di Pietro da Morrone futuro Papa Celestino V, tra Majella e Morrone fino al Gran Sasso e al mare, fino all’eremo in cui il papa eremita soggiornò dopo il suo lungo viaggio a piedi di ritorno da Lione.

Informazioni…

  • Difficoltà: percorso mediamente facile, di tipologia T/E (turistico/escursionistico), adatto a bimbi dai 6 anni in su
  • Lunghezza: circa 2,6 km
  • Dislivello: 110 m in discesa (andata), 110 m in salita (ritorno)
  • Durata: circa 3 ore comprese di soste
  • Dove: Roccamorice (PE) – Parco Nazionale della Majella – Abruzzo

Cosa faremo…

Da località Macchie di Coco, a Roccamorice (PE), scenderemo per il Vallone di San Bartolomeo in Legio, dove ci si aprirà un panorama unico, a 360° tra la Majella, il Morrone, il Gran Sasso e il mare Adriatico; i verdi prati ricchi di fiori che contornano queste pareti di roccia calcarea, ci accompagneranno nella discesa al torrente Capo La Vena, che ci farà strada verso l’Eremo di San Bartolomeo in Legio, costruito sfruttando un riparo di roccia abbastanza ampio, chiuso in parte dall’uomo. Restaurato intorno al 1250 da Pietro da Morrone, futuro Papa Celestino V, ha origini anteriori all’XI secolo.

Tornato da Lione dove si era recato per ottenere da Papa Gregorio X il riconoscimento della sua Congregazione dei Celestini, Pietro da Morrone vi si stabilì per circa due anni, ed era utilizzato come dipendenza dell’Eremo di Santo Spirito a Majella, situato poco più a monte.

Dopo l’escursione, la nostra esperienza prosegue anche a tavola. Presso il Ristorante “Congusto” di San Valentino in A.C. (PE), avremo la possibilità di degustare il “Menù dell’Eremita” legato alle risorse che la Majella offriva a questi uomini in isolamento sui monti.

Percorso…

Circa 2,6 km, su sentieri ben evidenti con fondo ghiaioso e terroso in spazi aperti e ambiente boschivo.

Adatto a bambini di età superiore ai 6 anni; non si possono portare i cani in quanto la Zona A del Parco Nazionale della Majella è interdetta agli amici a 4 zampe.

Flora e Fauna…

Questa è l’area frequentata dal lupo, dal cervo, dai caprioli e dalla rana appenninica. In questo periodo si possono ammirare i colori della primavera.

Equipaggiamento necessario

Zaino, scarpe da trekking (OBBLIGATORIE), bastoncini da trekking (consigliati), abbigliamento a strati (da giacca antipioggia a t-shirt anche doppia per ricambio), copricapo per il sole, cibo di conforto e frutta secca/zuccheri, acqua almeno 2 litri (o borraccia da riempire ad inizio escursione).

Date disponibili…

  • lunedì 21 agosto 2017
  • sabato 26 agosto 2017

Programma…

  • Ore 9:00 ritrovo a San Valentino in A. C. (PE) [il giorno prima dell’evento riceverai tutti i dettagli]
  • ore 12:00 fine attività e possibilità di pranzo con Menù dell’Eremita €. 15,00

Menù dell’Eremita €. 15,00

– Maltagliati con asparagi, borragine, rosa canina e ricottina di –
ginepro
– degustazione di formaggio arrostito con patate al coppo
– dolcetto – vino della casa – acqua e caffè
– (possibilità di menù per vegetariani, vegani e celiaci)

Costo…

  • € 10,00 adulti (sotto i 14 anni €. 5,00) – il pagamento sarà effettuato direttamente alla guida il giorno stesso dell’evento
  • € 15,00 pranzo – il pagamento sarà effettuato direttamente al ristorante

Contatti…

Dove dormire…

scegli-il-tuo-alloggio-sulla-majella-in-abruzzo

Se vuoi partecipare a questa iniziativa iscriviti compilando i campi seguenti





Messaggi WhatsApp?


scegli la data…

Prenoti anche il pranzo dell’Eremita?

*Normativa sulla privacy



proposte-ed-eventi-sulla-majella