29/30 ottobre 2016

I Borghi di Maja

preziosi scrigni di natura

custoditi dalla Majella Madre.

 Palena (CH) – Parco Nazionale della Majella

€. 90.00

Un viaggio alla scoperta di un territorio che sa offrire molto a chi lo visita con i suoi borghi nascosti, le sue bellezze artistiche e monumentali, la sua storia ricca di fascino e mistero.

 

La Majella, i preziosi borghi come Palena, Lama dei Peligni, Fara San Martino, Taranta Peligna e Lettopalena, le ricchezze che custodiscono, la sua gente umile e semplice, che fin dai tempi antichi, ha mantenuto un solido rapporto con la natura, amandola e rispettandola, vi permetteranno di vivere l’Abruzzo montano più vero e tradizionale intrecciando storia, arte e natura.

Programma…

sabato 29 Ottobre

 

transiberiana-treno-abruzzo-parco-nazionale-della-majellaViaggio a bordo della Transiberiana D’Italia.

  • ore 11.00 Partenza dalla Stazione di Sulmona (AQ) 
  • ore 13.15 Arrivo alla Stazione di Palena (CH)

Viaggio a bordo di carrozze d’epoca degli anni ’20 e ’30 perfettamente restaurate.

Pranzo presso la Stazione di Palena

Presentazione delle eccellenze gastronomiche del territorio con successiva degustazione, dell’artigianato e dei mestieri antichi,  con la presenza di figuranti in costume che rievocheranno  gli accadimenti storici succedutesi nel corso dei secoli di cui le comunità locali furono protagoniste.

 

  • Ore 15.00 Trasferimento in autobus nel Borgo di Palena. Visita Guidata.borgo-di-palena

Giungendo a Palena, è possibile visitare l’antico borgo medievale dominato dal Castello Ducale, del XI sec. Passeggiando per le vie del Paese è possibile ammirare numerose testimonianze della cultura cattolica. Sotto l’aspetto culturale, oltre al Museo dell’Orso Marsicano, è possibile visitare il Museo Geopaleontologico.

lettopalena

Visita Paese Vecchio di Lettopalena;

“Lettopalena sorge su un colle roccioso del versante destro del fiume Aventino. Borgo di origine Medievale, XI secolo, che probabilmente già in età romana era sotto l’influenza di Juvanum. Si sa che nel XV secolo vi ebbe signoria Antonio Caldora, successivamente i di Capua ,conti di Palena. Dal XVI secolo entro’ a far parte dei possedimenti dei d’Aquino di Caramanico. Di origine medievale il paese viene citato nei documenti del secolo XI. Feudo di Antonio Caldora, passo’ sotto i di Capua e i d’Aquino.”

  • Visita Borgo di Taranta Peligna – La tradizione delle Coperte di Taranta-Visita Lanificio Merlino.la-tradizione-delle-coperte-di-taranta-visita-lanificio-merlino

Taranta e la lana sono due realtà che per secoli sono andate insieme: la fortuna del paese, dove la rivoluzione industriale arrivò quando in altri posti del Regno delle Due Sicilie o dell’Abruzzo citeriore si era ancora in pieno feudalesimo, è ruotata da sempre attorno ai suoi lanifici che sfornavano tessuti e coperte famose in tutta Italia. Taranta aveva l’esenzione dai balzelli reali perché forniva le vele agli arsenali napoletani e i tarantolesi erano un popolo di mercanti, di pastori e di operai.

  •  Sistemazione in albergo a Fara San Martino nelle strutture di seguito indicate.
  •  Ore 20/20.30 Cena “LABORATORIO GATRONOMICO”…dalla preparazione alla degustazione!

 

domenica 30 Ottobre

fara-san-martino-sulla-majellaOre 8.00  Visita Borgo di Fara San Martino-Escursione Monastero di San Martino in Valle.

Fara San Martino, località compresa nell’area del Parco Nazionale della Majella, può essere definita la capitale mondiale della pasta, perchè vanta la storica presenza dei celeberrimi pastifici De Cecco, Delverde e Cocco, che esportano i loro ineguagliabili prodotti in ogni angolo del pianeta.

 

 

  • Ore 13.00 Cestino-Pranzo presso Le Sorgenti del fiume Verde a Fara San Martino.

borgo-di-lama-dei-peligni

  •  Visita Borgo di Lama dei Peligni. Si ripercorrerà la storia del paese, passo dopo passo, attraverso l’arte, la cultura e le tradizioni che si sono susseguite attraverso i secoli.

 

 

 

 

la-sfogliatella-di-lama-dei-peligni

  • Degustazione presso il Laboratorio Artigianale “I Segreti di Donna Anna” per assaporare il prodotto di punta del paese dal punto di vista gastronomico “ La sfogliatella di Lama dei Peligni ” .
  •  Degustazione di specialità al tartufo a cura di Elitè Tartufi.

 

 

 

  •  Ore 17.00 incontro presso la Stazione di Palena – Momento finale di incontro – scambio idee, esperienze – ripartenza con gli autobus direzione Sulmona.

 

Quota: 90 Euro. Comprende:

  • Viaggio in Treno;
  • pranzo presso gli stand gastronomici presenti all’arrivo della Stazione di Palena all’interno della tensostruttura predisposta. Ogni partecipante avrà il proprio posto a sedere indicato.

Le degustazioni comprese:

  • Formaggio pecorino al miele di millefiori di Palena;
  • Prosciutto nostrano;
  • La Salsicc d fegato;
  • Primo Piatto al Tartufo;
  • Secondo Piatto (arrosticini e/o porchetta);
  • Contorno con agli rosso di Sulmona;
  • Sfogliatella di Lama dei Peligni.
  • La Pizzella.
  • accoglienza, kit del viaggiatore;
  • visita Borgo Storico di Palena;
  • ingresso al Castello Ducale, al Museo Geopaleontologico e alla Pinacoteca;
  • visita Paese Vecchio, Lettopalena;
  • visita guidata Borgo di Taranta Peligna, il Portale di San Biagio;
  • visita guidata presso l’antico lanificio Merlino;
  • accompagnatori di media montagna e guide qualificate;
  • cena con spettacolo ed intrattenimento a Fara San Martino;
  • visita per le vie del Borgo;
  • pernottamento e colazione a Fara San Martino in una delle strutture ricettive di seguito elencate: Hotel Camerlengo, Da Oreste, Residence la Piazzetta.
  •  visita guidata Borgo di Fara San Martino;
  • escursione Monastero di San Martino in Valle;
  • ingresso ai musei.
  • cestino-pranzo;
  • visita guidata Borgo di Lama dei Peligni;
  • degustazione sfogliatella presso l’Azienda Donna Anna;
  • degustazione prodotti al tartufo presso l’Azienda Elitè Tartufi.
  • trasferimenti in autobus.

 

La quota non comprende:

  • attrezzatura  consigliata.
  • degustazioni presso gli stand gastronomici presso la Stazione di Palena non compresi nel menù offerto;

 

ABBIGLIAMENTO CONSIGLIATO: Scarpe comode, calzettoni, pantaloni lunghi, abbigliamento termico, copricapo e zaino. Portare con sé un impermeabile.

 ATTREZZATURA CONSIGLIATA:

Borraccia, bussola,  bastoncini da trekking, lampade frontali. OMBRELLO.
proposte-ed-eventi-sulla-majella

EVENTO CONCLUSO

Se vuoi essere informato sulle prossime iniziative di Majellando iscriviti alla Newsletter compilando i campi seguenti





Messaggi su WhatsApp?

Cosa vuoi fare sulla Majella? (anche più opzioni)

    – Trekking

    – Ciaspolata

    – Equitazione

    – Mountain Bike

    – A 6 Zampe

    – Arrampicata

    – Sci Alpinismo

    – Speleologia

    – Parapendio

    – Borghi e Musei

    – Eventi e Tradizioni

    – Fotografia

    – Agriturismo e Ricettività

    – Relax e Meditazione

    – Percorsi del Gusto