CERVI SULLA MAJELLA

Questo percorso si sviluppa lungo sentieri dove solitamente transitano gli animali selvatici, all’alba o all’imbrunire, presenti sulla Majella. Si possono avvistare: cervi, caprioli, volpi, scoiattoli, cinghiali e se si è fortunati anche il lupo. Considera che tutti gli animali selvatici vanno rispettati e, visto che tutti loro temono l’uomo, ti consiglio di rimanere a debita distanza, sia per poterli ammirare (magari con un binocolo), sia per evitare di infastidirli. Inoltre tieni presente che per tutto il percorso ti consiglio di procedere silenziosamente se vuoi avvistarli. Portati delle attrezzature per poter fotografare/filmare questi animali, soprattutto se hai fotocamere o videocamere con uno zoom potente.

A me piace iniziare questo percorso da una località che chiamano “cannafischie” situata nel comune di San Valentino in A.C. (PE)

 

alba sulla Majella - Abruzzo - Italy

 

In questo posto c’è una vecchia villa abbandonata e diroccata con una vasca/piscina posizionata davanti che adesso si è trasformata in un laghetto alimentato da una piccola sorgente.

Scendendo di fianco al laghetto si incontra una sorgente di acqua che sgorga in mezzo ad un campo coltivato. Arrivato alla fine della discesa, risali un po’ la collinetta che trovi davanti e dopo circa 20 mt gira sulla destra su una strada di campagna. Qui di solito ci sono dei cervi e caprioli al pascolo.

 

GUARDA IL VIDEO

 

Continuando la strada in salita arriverai ad una casa/fienile che dovrai costeggiare seguendo sempre la strada di campagna. Arrivati alla fine di questa strada ne incontrerai un’altra brecciata che seguirai sulla tua sinistra. Anche qui avrai la possibilità di avvistare cervi e caprioli.

 

 cervo sulla Majella - Majellando

 

Dopo circa 3 km incontri un bivio dove andrai sulla destra (memorizza il percorso da questo punto perché dovrai rifarlo al contrario fino a questo incrocio). Di fronte ci sono delle stalle. Seguendo la strada brecciata arriverai ad una fontana dove seguirai la strada che la precede sulla destra. Sali per circa 200 mt e sulla sinistra incontrerai una strada di campagna che devi percorrere per circa 100 mt. Qui di solito ci sono i cervi ed i caprioli al pascolo.

GUARDA IL VIDEO

 

Torna indietro fino all’incrocio da ricordare e prosegui dritto verso la valle Giumentina.

 

GUARDA IL VIDEO

 

 

Arriverai ad un primo incrocio in cui sceglierai la sinistra e al secondo proseguirai dritto su una strada di campagna ricoperta di erba. Qui sulla sinistra vedrai il Museo Paleolitico e sul tuo versante potrai notare degli scavi archeologici. Prosegui fino ad arrivare ad un sentiero che entra in mezzo al bosco. Qui arriverai su uno spuntone di roccia dove si apre parte del Vallone di Santo Spirito e se ti soffermerai in silenzio almeno mezz’ora su questa roccia sicuramente avrai la possibilità di vedere qualche animale nella valle.

GUARDA IL VIDEO

 

Torna indietro fino all’incrocio precedente e vai sulla destra lungo la strada brecciata che ad un certo punto, e per 1 km circa di questo percorso, sarà asfaltata. Sulla tua sinistra ci sarà una fontana e dopo circa 10 mt sulla sinistra c’è una stradina che sale. Sali fino alla casa diroccata e se guardi sulla sinistra si vede la parte alta di questa piccola valle. Arriva fin lì dove ci sarà una strada che attraversa il bosco e superata questa collina dovrai scendere di nuovo. Di fronte vedrai la casa/fienile dove sei già passato. Non devi fare altro che riprendere la strada sulla destra che riscende alla località “Cannafischie”

 

[shareaholic app=”share_buttons” id=”16315119″]